Ruth Hallensleben
Cologne (Germany), 01.07.1898 - Cologne (Germany), 28.04.1977

Tra il 1931 e il 1934 trova impiego come praticante presso Elsbeth Gropp, famosa fotografa ritrattista e paesaggista. Nel 1934 apre il suo studio. Dopo una iniziale formazione di ritrattista, si dedica alla fotografia industriale. Il suo lavoro, oltre che visione poetica e prova tecnica, è una testimonianza del periodo storico in cui ha vissuto, la Germania del XX secolo. Poco spazio è lasciato all’individualismo, in nome di una visione più globale. Nel 1945, nel timore che gli alleati confischino la sua attrezzatura fotografica e l’archivio, seppellisce in tre casse tutto il materiale nel bosco di Wiehl. Dopo tre anni, due delle tre casse sotterrate sono intatte e lei può ricominciare la sua attività di fotografa.

OPERE
BIBLIOTECA
ESPOSIZIONI
Ruth Hallensleben
Belichtete Geschichte
Gefördert durch die Kulturstiftung Oberberg der Kreissparkasse, Köln, Germany, 1993

pagine 109
prima edizione
dimensioni 31.5 × 27 cm, copertina rigida
lingua Tedesco
ISBN 3-88265-185-7
Ruth Hallensleben
Industiephotographie
Hitzegrad Wuppertal, Germany, 1963

pagine 48
prima edizione
dimensioni 25.7 × 21 cm, copertina morbida
lingua Tedesco
Ruth Hallensleben
Frauenarbeit in der Industrie: Fotografien aus den Jahren 1938-1967
Dirk Nishen Verlag, Berlin, DE, 1985
Kah Jagals, Rolf Sachsse, Ursula Peters, Klaus D. Kuhnekath-Spahn
pagine 157
prima edizione
dimensioni 20 × 16.5 cm, copertina morbida
lingua Tedesco
ISBN 9783889406026